Scopri l’Ochazuke chiamato anche Chazuke o bubuzuke, un piatto giapponese a base di tè in cui vengono uniti due ingredienti fondamentali della cultura nipponica; il riso e il tè. Se ti piacciono entrambi, leggi il nostro articolo, così, conoscerai un piatto gustoso, creativo, semplice, salutare e veloce che potrebbe fare al caso tuo!

お茶漬け Ochazuke ricetta zuppa di riso e tè piatto giapponese
Foto: tachimayu

Cos’è l’Ochazuke?

Il chazuke 茶漬け, ちゃづけ o ochazuke, da (o)cha “tè” + tsuke “immergere” è un semplice piatto giapponese a base di riso, preparato versando del tè verde, del dashi o dell’acqua calda sul riso cotto. Il Chazuke rappresenta un modo per utilizzare il riso avanzato come spuntino veloce, grazie alla sua facilità di preparazione. A Kyoto, l’Ochazuke è conosciuto come bubuzuke. Dagli anni ’70 è diventato popolare l’“ochazuke istantaneo” confezionato, che contiene condimenti come tè verde in polvere, alghe, croccante di riso e aromi liofilizzati.

L’Ochazuke può essere consumato sia caldo che freddo, quest’ultimo è molto popolare nel periodo estivo, come piatto rinfrescante, veloce e leggero.

Abbiamo già provato molte ricette salate a base di tè, ma nessun altro piatto mette così in risalto il sapore autentico del tè come l’Ochazuke. Il segreto del successo dell’Ochazuke è la sua semplicità. La ricetta tradizionale prevede l’uso di riso bianco, di tè verde giapponese e condimenti vari. Questa base di ricetta ci permette di sperimentare nuovi sapori e creare numerose varianti di Ochazuke, scegliendo diversi condimenti e provandolo con vari tipi di tè giapponese (per rimanere sempre alle radici).

La Storia dell’Ochazuke

Da quand’è che i giapponesi hanno iniziato a versare tè sopra il riso? Probabilmente dalla metà del periodo Edo, quando il Sencha e il Bancha divennero più accessibili anche alla gente comune. Divenne un pasto molto tipico per i serventi delle famiglie nobiliari, perché l’Ochazuke si preparava con gli avanzi e il tè aveva, in un senso, la funzione di riscaldare il riso, senza che quest’ultimo venisse cotto nuovamente. La classe di consumatori abituali di Ochazuke facevano uso, specialmente, di verdure sottaceto, con le quali condivano questo piatto e che venivano posizionate al di sopra della montagnetta di riso. Questa abitudine ha influenzato di molto il modo in cui l’Ochazuke viene consumato oggi.

Col tempo si sono diffusi nuovi condimenti, come umeboshi, alghe, e pesce. Inevitabilmente, con i condimenti più ricchi e maggiormente apprezzati, pian piano anche l’Ochazuke cominciò a essere apprezzato sempre di più. Dunque, col tempo, l’Ochazuke è divenuto sempre più popolare come modo facile e conveniente di consumare un pasto e per utilizzare il riso diventato freddo.

お茶漬け Ochazuke ricetta zuppa di riso e tè piatto giapponese11

Ochazuke in Giappone

Oggi l’Ochazuke continua a essere un comfort food, facile e veloce da preparare e da consumare in qualsiasi momento della giornata. Si può mangiare a colazione, tra un pasto e l’altro per colmare la fame improvvisa, a mezzanotte oppure dopo una festa che è durata fino a tardi, così come il giorno dopo per smaltire la sbornia, è sempre il momento giusto per un delizioso Ochazuke! E come tanti “cibi comfort”, anche l’Ochazuke ha a mille volti. In tanti, sicuramente, per mancanza di tempo, consumano la versione istantanea della quale esistono tante varietà, mentre altri preferiscono la versione casereccia con tè di diversi tipi, alcuni, addirittura, usano il Matcha.

Nei ristoranti spesso appare come conclusione del menù e viene servito prima del dessert oppure come contorno o antipasto. Tanti ristoranti propongono un Ochazuke più elaborato con il proprio brodo della casa.

Come succede spesso con i piatti popolari di una nazione, esistono anche variazioni regionali. La prefettura di Shizuoka è famosa per l’Ochazuke condito con l’anguilla grigliata (Unacha), mentre a Kyoto prende il nome bubuzuke. Esiste una credenza popolare secondo cui a Kyoto, se il padrone di casa vi chiede se volete un po’ di bubuzuke, questo potrebbe essere un sottile segnale che è ora di andarsene! La zona di Kyoto è anche famosa per il suo assortimento di verdure sottaceto spesso utilizzate come condimento per il bubukuze.

L’Ochazuke, quindi, si compone come segue: riso cotto, condimenti/toppings, tè. Vediamo gli ingredienti giusti da utilizzare!

https://www.flickr.com/photos/57743264@N07/

Che tipo di riso utilizzare per preparare un ricco Ochazuke?

Per l’Ochazuke, tradizionalmente si utilizza il riso avanzato dal giorno prima. Tuttavia, se è un piatto che volete preparare apposta, potete tranquillamente usare anche il riso fresco.

Il riso deve essere riscaldato se si desidera un Ochazuke caldo, per la versione estiva, rinfrescante, va benissimo il riso freddo.

Come tipologia, consigliamo di usare riso a chicco corto, quello che di solito si usa per il sushi, ma come alternativa può anche andar bene il riso a chicco medio.

Riso per Sushi

Che tipo di tè si usa per preparare Ochazuke?

Di base, qualsiasi tipo di tè giapponese può andar bene. Quel che è certo è che deve essere di ottima qualità, visto che il protagonista del piatto è proprio l’infuso del tè. Teniamo conto anche altri aspetti. Il tè verrà versato sul piatto di riso già con i condimenti posizionati sopra, quindi l’infuso estrarrà anche i sapori di tutti i condimenti, creando un brodo delizioso. A questo punto bisogna un attimo pensare quale tè scegliere affinché il suo abbinamento con i condimenti possa elevare il sapore della pietanza.

I tè tipici da utilizzare per la preparazione di Ochazuke sono: Genmaicha, Sencha, Hojicha, Bancha e Gyokuro.

marukyu-koyamaen-gyokuro-tensho-japanese-green-tea-te-verde-giapponese

Quali condimenti/toppings utilizzare per preparare Ochazuke?

Se vuoi andare sul sicuro, ti consigliamo di provare in prima battuta il riso con il tè, in questo modo riesci ad abbinare al meglio i condimenti. E cosa mettere sul riso? La creatività non ha limiti, sentiti libero di provare qualsiasi ingrediente che ti ispiri! In ogni caso ecco i classici ingredienti utilizzati:

  • salmone grigliato o affumicato
  • pesce cotto o crudo
  • gamberi cotti o crudi
  • carne bianca
  • verdure cotte di ogni tipo
  • Erba cipollina
  • umeboshi (prugne sotto sale)
  • alghe di vari tipi
  • Sesamo o semi di lino
  • croccanti o cracker di riso
  • sottaceti
  • fiocchi di pesce

E tanti altri ancora. Buona parte di questi sono molto diffusi e comuni anche in Italia, ma quelli più specifici li puoi acquistare su internet o in qualche supermercato asiatico.

Ricetta Ochazuke veloce, salutare e leggera

Ingredienti:

  • una tazza di riso cotto
  • ½ filetto di salmone, si può utilizzare anche salmone cotto avanzato
  • semi di sesamo o di lino tostati
  • Mitsuba (prezzemolo giapponese) oppure un po’ di erba cipollina o cipollotto tritato
  • alga nori in pezzettini
  • ½ cucchiaio di salsa di soia (opzionale)
  • wasabi (opzionale)
  • 100-150 ml di tè verde giapponese

Procedimento:

  1. In una ciotola metti una porzione di riso cotto.
  2. Aggiungi tutti i condimenti sul riso
  3. Se lo desideri, aggiungi wasabi e umeboshi per dare più sapore.
  4. Versa il tè verde giapponese sulla porzione di riso fino a coprirlo.
  5. Completa con condimenti a piacere come salsa di soia, zenzero grattugiato, cipollotto tritato e sesamo tostato.
  6. Condisci con sale, se necessario.